Martedì, 06 Dicembre 2022

Stadio Maradona: la SSC Napoli paghi i canoni arretrati

di Sergio D’Angelo

Stamattina, in apertura della seduta odierna del consiglio comunale, utilizzando lo strumento previsto dall’articolo 37 del regolamento, mi sono rivolto al sindaco Gaetano Manfredi, che ha la delega per lo stadio Maradona ed era presente in aula, invitandolo a rendere esecutivo il pagamento da parte della Ssc Napoli dei canoni arretrati a partire dal 2019 per l’utilizzo della struttura, che ammontano a circa 3,5 milioni.

Ho chiarito al sindaco che non è una questione tecnica ma politica, che riguarda quindi la città e i napoletani, vista la proprietà pubblica del Maradona che il Napoli utilizza in maniera non esclusiva soltanto per le sue gare interne. Non ignoro la condizione di difficoltà determinata dalla pandemia, difficoltà che però hanno pesato in maniera dirompente sulla vita dei comuni cittadini, soprattutto quelli a più basso reddito, e delle piccole imprese.

Qualsiasi soluzione, che dovrà in ogni caso essere sottoposta al vaglio della Corte dei conti, va definita nel perimetro di legge tracciato dal governo Draghi nelle misure di contrasto alle difficoltà economiche determinate dall’emergenza pandemica, quindi dentro i parametri della scontistica applicabile alle aziende private nel loro rapporto con gli enti pubblici. Escludo pertanto soluzioni orientate all’esenzione dei canoni, tanto più che l’importo annuo di 850mila euro più IVA applicato alla Ssc Napoli mi sembra di modesta entità rispetto al fatturato dell’azienda e va in qualche modo inquadrato come rischio di impresa, salvo riduzioni previste dalla normativa vigente.

Sono del tutto certo che scelte diverse non sarebbero comprese dalla città, soprattutto dopo la firma del cosiddetto Patto per Napoli che fa del miglioramento della riscossione dei crediti un impegno collettivo. Decisioni differenti risulterebbero perciò inaccettabili tanto per i cittadini che per le aziende o le associazioni dilettantistiche che non hanno beneficiato di misure di tale entità. Sarebbe un brutto segnale che una giunta progressista come la nostra non può permettersi di lanciare. Non bisogna indugiare, quindi. La Ssc Napoli paghi quanto deve alla città, fornendo anche un esempio che ci renda fieri in quanto simbolo identitario della nostra collettività.

Author: Redazione

Pin It
Image

CHI SIAMO


Napoliclick è il portale cittadino di notizie e opportunità promosso dal gruppo di imprese sociali Gesco. Napoliclick seleziona e approfondisce opportunità ed eventi con un approccio critico, attento alla sostenibilità economica, al rispetto per l’ambiente, al consumo responsabile e solidale, al benessere, alla salute, alla buona cucina..
DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo