Lunedì, 15 Luglio 2024

Napoli in vetta, un Maggio dei monumenti in città con lo sguardo all’insù

Napoli in vetta non solo nella classifica del campionato di calcio di serie A, ma come città della cultura che quest’anno propone un Maggio dei Monumenti, con lo sguardo all’insù, nel segno dell’aria. Itinerari storico-artistici, spettacoli di danza, rappresentazioni teatrali, concerti, film, reading e iniziative speciali: oltre 80 eventi a ingresso gratuito che permetteranno di scoprire Napoli nella sua vertiginosa dimensione aerea.

L'appuntamento con la 29esima edizione è dal 12 maggio al 4 giugno 2023. Il programma è stato illustrato questa mattina (9 maggio 2023) a Palazzo San Giacomo, nel corso di una conferenza stampa alla presenza del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, del consigliere del sindaco alle Politiche culturali integrate Andrea Mazzucchi, del consigliere del sindaco per il patrimonio culturale diffuso Francesca Amirante, del coordinatore delle Politiche culturali del Comune Sergio Locoratolo.

GUARDA IL SERVIZIO

 

Mostra Diffusa: Napoli a testa alta

Alzando lo sguardo, cittadini e turisti potranno conoscere Napoli da nuovi punti di vista, scoprendo oggetti d’arte che spesso non si osservano, come angeli, sirene, soffitti ed edicole. Tre i percorsi, ognuno con un tema diverso. Il primo, intitolato “Figure”, si concentrerà su sirene, angeli, uccelli. Si partirà dalla Fontana di Spinacorona, si attraverserà la Scala Santa di Vanvitelli fino alla Chiesa di Donna Romita, per arrivare a Mezzocannone, accompagnati da guide turistiche. Il secondo itinerario  è intitolato “Imprevisti” e sarà incentrato sul quartiere di Pizzofalcone. Il terzo, “Verso la collina”, partirà da Porta Capuana, dove si potrà assistere a una installazione sonora dell’artista Jimmie Durhan. In programma, tutti i sabato pomeriggio una visita speciale all’Osservatorio Astronomico di Napoli.

Cinema

“Panoramiche dall’alto, volteggiare e precipitare. La vertigine del cinema in Antonio Capuano e Wim Wenders” è il titolo della sezione cinematografica del Maggio dei Monumenti 2023, divisa in due rassegne.

Sei i film arricchiti da dialoghi tra studiosi, cineasti, critici per l’omaggio a Wenders, realizzato in collaborazione con il Goethe-Institut di Napoli.

La rassegna su Capuano è la prima retrospettiva integrale della sua opera proposta a Napoli. In accordo con le sue immagini gettate nella città, la rassegna – realizzata in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli e l’Università degli Studi Federico II - attraverserà tanti schermi e luoghi diversi di Napoli, aprendosi all’incontro con attori, collaboratori e amici del suo cinema.

Danza

Cinque le iniziative in programma. “Icaro” è il titolo dello spettacolo itinerante di teatro e danza che metterà in scena negli spazi della Fondazione Foqus una delle parabole più significative della mitologia greca

Il Teatro Area Nord ospiterà due spettacoli: “Chair et os”, che proporrà performance di danza/circo contemporaneo, e “Tingran”, che proporrà performance di danza verticale.

Il sagrato della basilica di San Paolo Maggiore e la scala monumentale Filangieri a Montesanto saranno le location di “Axis Mundi”, uno spettacolo di teatro-danza che vedrà il coinvolgimento del pubblico presente. Gli spettatori saranno chiamati a compiere un simbolico percorso ascensionale lungo le scalinate che ospiteranno le diverse rappresentazioni.

“Napoli Urban Dance” si articolerà, invece, in due long performance di breakdance che vedranno i ballerini della Urban Fam esibirsi nei pressi delle stazioni “Materdei” e “Salvator Rosa” della linea metropolitana collinare.

 “Pausilypon: Suggestioni all’Imbrunire” proporrà performance di danza nel suggestivo scenario del parco archeologico Pausilypon. Le esibizioni saranno introdotte da racconti che illustreranno le caratteristiche uniche di questo tratto costiero.

Teatro

La rassegna teatrale “Quando le sirene avevano le ali” inviterà il pubblico ad abitare la dimensione verticale di Napoli. In sei appuntamenti, saranno “scalate” le vette di alcuni terrazzi della città, da Scampia al Centro Storico. Le opere in programma proporranno una varietà di modi e linguaggi dell’arte performativa, al confine tra le arti della scena, proprie del teatro contemporaneo dal respiro internazionale.

La rassegna si ispirerà alla raffigurazione più antica delle Sirene. Create da una mescolanza dei miti greci con quelli nordici penetrati attraverso i popoli che invasero l’Impero Romano, le sirene erano inizialmente rappresentate come esseri ibridi: corpo di donna e artigli di uccello, abitanti del cielo prima che degli abissi, dal potente canto.

Musica

Gli eventi musicali saranno ospitati in quattro prestigiosi alberghi napoletani. Il rooftop dell’Hotel Britannique sarà il palcoscenico di tre esibizioni dell’Orchestra a Plettro della Penisola Sorrentina, protagonista del concerto “Mandolini verticali”.

Il jazz e, in particolare, il repertorio di Charlie “the Bird” Parker definiranno il profilo musicale dei tre concerti in programma all’hotel San Francesco al Monte.

E sarà ancora nel segno di Charlie Parker e del bebop che si svolgerà la minirassegna “the Bird in Naples” sulla terrazza dell’Hotel Mediterraneo, con Arcangelo Michele Caso, Bagarija Orkestar, Giuseppe Colucci e Divieto di Swing.

Pietra Montercorvino, Lavinia Mancusi e i Ra di Spina si esibiranno all’Hotel Caracciolo, proponendo melodie e sonorità dal chiaro sapore mediterraneo

Reading e incontri

“Ricomincio da Port’Alba” è un festival di tre giorni che ha l’obiettivo di riportare scrittori e lettori nella storica via dei librai. Nel corso di tre giorni si svolgeranno numerose attività: presentazioni di libri, con Maurizio De Giovanni, Lorenzo Marone, Viola Ardone, Massimiliano Virgilio e altri scrittori; incontri con i principali gruppi di lettura della città nonché un focus sull’imminente Premio Strega.

Previsti anche un momento di autopresentazione di scrittori emergenti e una tavola rotonda con i librai di tutto il centro cittadino.

Il festival ospiterà, infine, uno speed-date letterario: un grande tavolo lungo sarà allestito in via Port’Alba, offrendo ai partecipanti la possibilità di conoscersi e riconoscersi nelle pagine di un libro.

Inteso come dimensione dello spazio, l’elemento “aria” sarà il focus del progetto “Viaggio nella danza di corte e popolare della Napoli Spagnola”, che combinerà un reading, un convegno e una masterclass nella Chiesa Sant’Aniello a Caponapoli.

Letture con musiche a Palazzo Corigliano con il progetto “Passaggi e paesaggi sonori. Lo sguardo di e su Napoli tra Asia, Africa e Mediterraneo”. Durante l’iniziativa previste anche visite guidate e laboratori

“I cieli di Partenope” è il titolo del ciclo di reading che si svolgerà al teatro Tram: si racconterà il rapporto tra l’uomo e il cielo, utilizzando le figure della Sirena, di Selene e di Icaro, declinate in chiave napoletana.

Tra le location che ospiteranno la rassegna, l’Archivio di Stato, Circolo Nazionale dell’Unione, il centro Chikú a Scampia, Residenza Partenope a Secondigliano, Casa Gesualdi Trono.

Il programma completo: Maggio dei Monumenti 2023

Donatella Alonzi
Author: Donatella Alonzi
Giornalista professionista e videomaker. Animalista convinta, mamma di Lucia e di Bella, la sua buffa cagnolina.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER