Martedì, 23 Luglio 2024

Arte, partecipazione e socialità: il Teatro delle Persone al Trianon Viviani

Pedagogia e vicinanza alle fasce più sensibili, cura per le nuove generazioni, pluralità di culture e linguaggi. Da sabato 30 settembre 2023 torna “Il Teatro delle Persone”, il progetto della Fondazione Trianon Viviani, ideato e diretto dal regista e pedagogista Davide Iodice.

Il programma delle attività partirà con la residenza teatrale “L’ora in cui non sapevamo niente l’uno dell’altro”, che inaugura il nuovo percorso della neonata compagnia interculturale, nata dal laboratorio omonimo “Tutto il mondo è paese”. L’iniziativa è sostenuta da Trianon Viviani, Dedalus Officine Gomitoli, in collaborazione con Manovalanza Teatro e la Scuola elementare del Teatro, per la regia di Adriana Follieri.

GUARDA LE INTERVISTE

I laboratori, in programma ogni martedì e giovedì, sono dedicati a diversi àmbiti espressivi: “Orchestrìa”, per la musica d’insieme, a cura di Forgat, parte del progetto didattico della Scuola elementare del Teatro; i cicli “Officina” e “Ricerca e Creazione”, per la drammaturgia, regia e composizione scenica, sempre parte dell’offerta formativa della Scuola elementare del Teatro; “Segui la voce/dentro Forcella”, per la pedagogia, ricerca e creazione, dedicato ai più giovani e curato da Putéca Celidònia; e le attività della Compagnia, con attori e attrici con diversa abilità della Scuola elementare del Teatro.

Il programma si concluderà con la seconda edizione del festival il Teatro delle Persone, in cui saranno presentati gli esiti dei laboratori, dal 21 al 31 maggio 2024.

La Scuola elementare del Teatro / conservatorio popolare per le Arti della scena 

Nasce nel 2013, dall’incontro tra Giuseppe Cafarella, presidente dell’associazione Forgat, e il regista Davide Iodice, che condividono il bisogno di realizzare un progetto di pedagogia sociale in grado di offrire opportunità di inclusione e di crescita personale a fasce svantaggiate. Nel 2020 gli allievi storici del progetto si sono costituiti in associazione di promozione sociale, assumendosi la responsabilità diretta della cura e degli sviluppi dell’intero progetto e della titolarità della metodologia su cui si sono formati. La Scuola è sostenuta e accolta dal Teatro di Napoli –Teatro Nazionale, Trianon Viviani, Forgat, l’Asilo – Comunità di lavoratori e lavoratrici dell’arte, della cultura e dello spettacolo e da Interno 5. Il suo lavoro si sviluppa in diversi luoghi della città, moltiplicando le sue pratiche di formazione, creatività, cooperazione, socialità.

 

Le attività

Orchestrìa
la musica d’insieme come relazione sociale

progetto speciale Forgat per i dieci anni della Scuola elementare del Teatro

In occasione dei dieci anni di attività della Scuola elementare del TeatroForgat intende favorire l’ampliamento dell’offerta formativa del Conservatorio popolare, ideando, promuovendo e finanziando un progetto sperimentale dedicato alla musica, da sempre uno dei campi d’elezione dell’associazione partner della Scuola.

Obiettivi del progetto sono l’alta formazione aperta a tutte e tutti, su musica, ritmo e voce, e la creazione di un’orchestra eterogenea volta ad incoraggiare l’aggregazione e la solidarietà. Dedicato prioritariamente a persone con disabilità fisica e intellettiva, e a soggetti socialmente fragili, accoglie chiunque abbia una vocazione musicale: chi è alla prima esperienza, chi ha una competenza di base, musiciste e musicisti (professionisti e non) con il desiderio di sperimentarsi.

È a cura di Francesco Paolo Manna e Antonio Fraioli, insieme a maestri esperti nel campo della musica e della vocalità, affiancati dall'équipe pedagogica della Scuola.

Officina
il teatro come artigianato totale e costruzione di comunità

La pratica laboratoriale accompagna il processo creativo sia sul piano drammaturgico che compositivo; mette in relazione lavoratori e lavoratrici delle arti della scena ponendo le basi per la costruzione di una rete. È aperto a gruppi informali o compagnie che intendono sviluppare un proprio progetto teatrale e a artisti che desiderano approfondire la loro conoscenza nel campo della drammaturgia, della scrittura scenica e della regia teatrale.

La supervisione è di Davide Iodice e la guida drammaturgica di Fabio Pisano, con la cura del percorso delle guide e dei tutor della Scuola elementare del Teatro.

Compagnia
il Teatro come luogo identitario

Le richieste di partecipazione ai laboratorî sono di anno in anno sempre più numerose. Arrivata al decimo anno di attività, la Scuola sente la necessità di aprirsi a nuove presenze senza perdere la relazione con chi frequenta da tanto tempo e desidera ancora seguire i laboratorî, far parte del processo comunitario.

Per questo motivo nasce “Compagnia”, un progetto speciale finalizzato alla messinscena, che coinvolge allieve e allievi storici e le persone più presenti nel percorso della Scuola. Dopo una prima sperimentazione del gruppo di Vocazione – con 1, 10, 100 Pasolini, per la regia di Antonio Grimaldi – Pinocchio, che cos’è una Persona? studio n.1, con la regia di Davide Iodice, andato in scena per il Campania teatro festival 2023, sancisce di fatto la nascita della Compagnia, che, quest’anno, inizierà un nuovo percorso guidato dalla regista Annalisa D’Amato, coadiuvata dall’équipe della Scuola.

Tutto il mondo è paese
laboratorio teatrale e compagnia interculturale

a cura di Adriana Follieri e Davide Iodice

progetto sostenuto da Trianon VivianiDedalus / Officine Gomitoli

in collaborazione con Manovalanza Teatro e Scuola elementare del Teatro

Il laboratorio teatrale multiculturale prevede un percorso approfondito di formazione teatrale rivolto principalmente a giovani e adolescenti abitanti a Napoli e provincia, stranieri di seconda generazione, senza alcuna limitazione di età, provenienza, istruzione, condizione economica e sociale, secondo i princìpi condivisi di integrazione e contro ogni tipo di discriminazione. Il percorso sviluppa una formazione trasversale mirata a valorizzare le competenze, le capacità e le qualità umane e artistiche di ciascun partecipante nel gruppo, e del gruppo nel suo insieme, utilizzando metodi e strumenti specifici del teatro sociale e di comunità, con approfondimenti che spazieranno dal gioco scenico alla recitazione, alla scrittura drammaturgica, al canto solista e corale, al movimento scenico e alla danza, alle tecniche di improvvisazione e composizione scenica, per edificare il modo necessario del “farsi teatro” insieme.

Donatella Alonzi
Author: Donatella Alonzi
Giornalista professionista e videomaker. Animalista convinta, mamma di Lucia e di Bella, la sua buffa cagnolina.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER