Lunedì, 15 Aprile 2024

Bonus dipendenti pubblici, anche nel 2024 previsto l’extra riservato agli statali

Buone nuove dalle Legge di Bilancio 2024 per i dipendenti pubblici: anche per l’anno appena iniziato è previsto il bonus dipendenti pubblici contro il caro vita, il cui importo è pari all’1,5% della retribuzione spettante.

Nei fatti, questo bonus è compenso extra rispetto allo stipendio di statali e lavoratori degli enti pubblici, riconosciuto dal 1° gennaio al 31 dicembre e per un totale di 13 mensilità. La misura è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2023  che specificava che proporzionale alla retribuzione e, quindi, tanto maggiore quanto è più alta la retribuzione. Il Bonus dipendenti pubblici, quindi, non è una disposizione economica che va a favorire le fasce di lavoratori più deboli ma, al contrario, sostiene maggiormente chi già dispone di uno stipendio alto. L’importo dell’aumento può variare da 30 euro a un massimo di circa 135 euro.

Le categorie beneficiarie

Il bonus dipendenti pubblici spetta al personale dipendente in servizio al 1° gennaio 2024 di:

Tutte le Amministrazioni dello Stato;

Aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane, loro consorzi e associazioni;

Enti del Servizio sanitario nazionale;

Istituzioni scolastiche e universitarie;

Istituti autonomi case popolari (IACP);

Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni;

Enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni e le loro aziende;

Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN);

Agenzie di cui al Decreto Legislativo 30 luglio 1999, n. 300.

La norma – come chiarito dalla Legge di Bilancio – è estesa anche al “personale statale in regime di diritto pubblico”. Cioè:

Magistrati, avvocati e procuratori dello Stato;

Personale militare, delle Forze di polizia e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco;

Professori universitari;

Personale delle carriere diplomatica, prefettizia e dirigenziale penitenziaria.

Il bonus destinato ai dipendenti pubblici rappresenta un supplemento salariale inserito nella retribuzione mensile dei dipendenti dell’amministrazione pubblica. Secondo le disposizioni della Manovra, questo bonus corrisponde all’1,5% del salario annuale, diviso in 13 mensilità. L’importo dell’aumento può variare da circa 30 euro a un massimo di circa 135 euro. per quanto riguarda i tempi non sono note informazioni precise: è però dato certo che sarà corrisposto entro l’anno in corso, come stabilito dal Decreto Anticipi convertito in Legge. Le premesse però non sono delle migliori: nel 2023 era stato pagato in forte ritardo, ad agosto, con gli arretrati relativi asl periodo gennaio luglio dello stesso anno.

Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura. Cura mostre di arte contemporanea ed eventi culturali.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER