Lunedì, 15 Aprile 2024

LiberFest, scoprire i luoghi insoliti di Benevento attraverso i libri

Libri e patrimonio si incontrano in LiberFest, rassegna diffusa che coinvolge l’intera città di Benevento e che raggiunge il culmine sabato 24 e domenica 25 febbraio 2024.  

Tema centrale della manifestazione  è l’esperienza della lettura e il rapporto con il libro che,  in epoca contemporanea, diventa interattiva, sviluppando nuove modalità di fruizione. Il festival  è un’occasione per meglio conoscere il gioiello sannita: sono infatti i luoghi storici e archeologici di Benevento, più o meno noti, ad accogliere gli eventi in programma al fine di valorizzarli e promuoverli in quanto nuovi palcoscenici.

Il festival sarà un’occasione per celebrare il piacere della lettura, del dibattito, dell’incontro e dell’arte riflettendo anche sul destino dei luoghi storici e sul futuro del territorio, valorizzando l’identità culturale e le potenzialità del territorio Sannita. La cultura attraverso questo festival è intesa come motore di rigenerazione dei luoghi, e come alleata strategica del futuro dei giovani. Attraverso la bellezza della lettura combinata all’arte si offre alle nuove generazioni un’arma potente di crescita e di indipendenza.

Il programma del Week End

Sabato 24 febbraio il foyer del Teatro Comunale Vittorio Emanuele, a Corso Garibaldi, ritornerà al suo splendore ottocentesco per il Gran Ballo dell’Ottocento – L’amore romantico. A cura dell’associazione Società di danza Napoli l’evento avrà inizio alle 17,30 ed è ad ingresso libero. Presso la Galleria Bosco, alle ore 18, la letteratura incontra la soundart con Soundspace – Paesaggi Sonori tra letteratura e danza, uno spettacolo di Linda Ocone con i solisti della Compagnia “Balletto di Benevento” , musiche di Giuseppe Capriello, Carlo Natale, Luca Iorio, Niccolò Russo e con Maurizio Tomaciello. Sempre alle ore 18, ma presso Piazza Torre si terrà il concerto di Malakòs.

Domenica 25 febbraio, alle ore 17,30,  la manifestazione beneventana raggiunge il culmine con l’incontro con Gabriel Garko e Gino Saladini all’Auditorium Spina Verde “A.Tanga” che presentano il libro scritto a quattro mani “Il Giardino del Tiglio” (ed. Baldini + Castoldi). Alle 19,30 gran finale con Tamburo feat Mooncler & Danny, con la partecipazione di Maurizio Tomaciello e Mariachiara Tedesco, regia di Linda Ocone.

Un patrimonio da scoprire

Veri protagonisti di Liberfest sono i luoghi di interesse storico e artistico che ospitano gli eventi. Costruito tra il 1855 e il 1862 ad opera del napoletano Pasquale Francesconi, il Teatro Comunale di Benevento è stato recentemente ristrutturato. Nell’architettura riecheggiano motivi riconducibili a Piermarini. Il teatro vide calcare le scene Ermete Novelli, uno dei più grandi maestri d’arte drammatica d’Italia, che qui ottenne il suo ultimo trionfo. Palazzo Bosco–Lucarelli, appartenuto ad una delle Famiglie nobiliari più importanti di Benevento, è una delle sedi dell’Università del Sannio. Qui è inclusa la galleria Bosco. . Intitolato ad Alfonso Tanga, l’Auditorium Spina Verde al rione Liberta in via Salerno è stato  ideato e progettato dall’architetto Raimondo Consolante. La struttura fu inaugurata nel 2016, ma è stata chiusa al pubblico per lungo tempo a causa di ripetuti casi di atti vandalici verificatisi in questi anni. Nel 2021 l’Auditorium è stato restituito alla città nel nome del politico sannita d’adozione.

Info: www.cittàspettacolo.it

Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura. Cura mostre di arte contemporanea ed eventi culturali.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER