Sabato, 28 Gennaio 2023

Non abbandonateli, guida per un’estate con i nostri amici a 4 zampe

Ormai è noto a tutti che l’estate è un periodo difficile per gli amici a quattro zampe, tra le temperature troppo alte e gli abbandoni. Vediamo allora come fare per poterli aiutare con una serie di consigli “Come fare se...

- Come fare se… Vogliamo andare controcorrente e adottare prima dell’estate.

Per andare ancor di più controcorrente anziché acquistare un cucciolo in negozio o allevamento, adottatelo! Sarete tutti più contenti: voi (sicuramente sentirete di aver fatto una buona azione), il cucciolo (perché non sarà costretto a crescere in una gabbia) e il vostro portafogli (alcuni cani arrivano a costare anche più di mille euro).

È possibile adottare un nuovo amico a quattro zampe compilando il modulo sul sito dell’Anagrafe canina campana (http://www.anagrafecaninacampania.it/index.php/ricerca-cani). Prima dell’adozione vera verranno fatti naturalmente dei controlli per valutare se i futuri padroni sono idonei.

A Napoli ci sono diversi canili e rifugi dove poter cercare un nuovo amico che saranno ben felici di aiutarvi nell’adozione.

- Come fare se... Vediamo un cane vagante per strada.

È importante agire con calma senza spaventarlo, una volta conquistata la sua fiducia, per prima cosa controllare se è provvisto di medaglietta al collo; in caso non la abbia, è obbligatorio denunciarne il ritrovamento presso una forza di Polizia o al Servizio Veterinario dell’ASL.

Pronto soccorso veterinario (ASL): 800178400

Bisogna rivolgersi al pronto soccorso veterinario soprattutto se trovate un animale ferito.

Carabinieri: 112

Polizia di Stato: 113 

In caso l’animale sia in pericolo (nel caso, ad esempio, l’animale si sia infilato sotto a un’auto, il gattino sia finito su un albero) rivolgersi ai Vigili del fuoco: 115

Non abbandonateli guida per unestate con i nostri amici a 4 zampe 1

- Come fare se… Vediamo un animale maltrattato.

La prima cosa da fare è raccogliere più prove possibili (foto, video,audio ecc), poi denunciare la violenza presso una Forza di Polizia (Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza: 117) o fare una segnalazione alle Guardie zoofile a questo link: https://www.guardiezoofile.info/segnalazione/

- Come fare se… Non possiamo portare il nostro animale in vacanza con noi.

Avete prenotato un viaggio dove non è possibile portare animali ma volete essere sicuri che qualcuno se ne prenda cura durante la vostra assenza? 

Se la risposta è sì, allora dovete sapere che esiste un sito (https://www.cronoshare.it/servizi/animali-domestici) attraverso cui è possibile inserire la città dove risiedete per trovare le pensioni più vicine dove portare il vostro amico a quattro zampe. Il sito fornisce anche un servizio di preventivo gratuito per il costo finale da pagare alla pensione.

Se la risposta è no, vi ricordo che secondo la Legge 189/2004, articolo 727, l’abbandono di un animale è un reato punibile con l’arresto fino ad un anno o con un’ammenda sino a 10mila euro!

- Come fare se… Decidiamo di portare con noi il nostro animale.

Attualmente viaggiare con gli amici a 4 zampe è consentito su tutti i mezzi di trasporto prendendo però delle precauzioni sul come fare prima di partire. Ecco come:

Se viaggiate in un paese europeo è obbligatorio il passaporto europeo per cani, gatti e furetti che può essere richiesto al servizio veterinario della propria Asl.

In aereo: le compagnie aeree sono generalmente attrezzate al trasporto degli animali domestici anche se ognuna adotta una normativa diversa, è importante perciò contattare la compagnia prima del viaggio per potersi organizzare al meglio. Gli animali di piccola taglia la maggior parte delle volte possono viaggiare con voi in aereo (il peso massimo dell’animale dovrà essere di 10 kg). Se invece si tratta di animali di taglia e peso maggiore, questi dovranno viaggiare in stiva dove viaggeranno nelle apposite gabbie (Sarebbe meglio evitare questa soluzione per i traumi emotivi che potrebbero avere gli animali).

In auto: il Codice della Strada consente di trasportare liberamente in auto un solo cane, purché non costituisca pericolo o intralcio per il conducente. È consentito il trasporto di un numero superiore di animali se questi vengono tenuti nel vano posteriore dell’auto diviso da una rete o tenendo gli animali (se di piccola taglia) negli appositi “contenitori da trasporto”. Durante le soste ricordarsi di far bere il cane per mantenerlo idratato e fargli fare i bisogni. Non lasciate mai da soli i vostri amici in auto!

In treno: i cani di piccola taglia, i gatti e gli altri animali da compagnia sono ammessi gratuitamente su tutti i treni nei trasportini (dimensioni massime cm 70x30x50). Per quanto riguarda i cani di taglia grande, anch’essi sono ammessi sui treni ma a pagamento e in determinate carrozze (muniti di guinzaglio e museruola).

In nave: i vostri amici a quattro zampe sono ammessi anche qui. Per quanto riguarda l’ingresso alle cabine è consentito se durante la prenotazione si specifica la tipologia di cabina per animali (senza moquette). Il trasporto degli animali sui traghetti ha un costo che varia a seconda della compagnia navale. 

Ilaria Saitta
Author: Ilaria Saitta
Laureata in Lingue e culture moderne per la comunicazione e cooperazione internazionale, si occupa di organizzazione eventi e scrive di cinema, teatro e musica.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo