Lunedì, 15 Luglio 2024

Giornata nazionale delle dimore storiche: i siti da visitare gratuitamente in Campania

Il più grande museo diffuso d’Italia riapre le porte: domenica 26 maggio 2024, torna la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, che quest’anno arriva alla 14esima edizione.

Oltre 400 luoghi esclusivi come castelli, rocche, ville, parchi e giardini saranno visitabili gratuitamente, in un’immersione nella storia che rende ancora oggi il nostro Paese identificabile nel mondo e che potrebbe costituire perno dello sviluppo sostenibile a lungo termine del Paese. Anche in Campania le dimore storiche aprono le porte ai visitatori.

Napoli

  • Villa di Donato

Dalle 10 alle 17 per un gruppo di massimo di 10 persone per volta sarà possibile effettuare una visita gratuita della durata di un'ora della villa, comprensiva di interni ed esterni. La villa nasceva come casino di caccia settecentesco edificato dai baroni Di Donato di Casteldonato collocato nel borgo di Sant'Eframo vecchio, uno dei pochi sopravvisssuti nell'area urbana di Napoli, che compare già nella pianta di Rizzi Zannoni del 1790. Arricchita da giardini e affreschi, la villa ha avuto numerosi ospiti famosi, tra cui Emile Zola, e conserva intatto il fascino di una Dimora aristocratica napoletana.
Prenotazioni a cura della sede ADSI Nazionale.

Dove  Piazza Sant'Eframo Vecchio 12 – Napoli

  • Villa Giusso Astapiana

Sarà possibile visitare l'esterno e alcuni ambienti interni della dimora. Situata a 400 metri sul livello del mare, Villa Giusso domina lo scenario mozzafiato della penisola sorrentina. Edificata nel 1600 per i monaci camaldolesi per volere del feudatario di Vico Equense, Matteo di Capua, principe di Conca, fu abbandonata in seguito alla soppressione degli enti ecclesiastici nel 1807 durante la dominazione napoleonica. Nel 1815 accolse il fuggiasco Gioacchino Murat, re di Napoli, in fuga dopo la sconfitta militare. Infine venne acquisita dal duca Luigi Giusso , i cui eredi si occupano tuttora direttamente della gestione della tenuta, che ospita eventi e cerimonie. Nel 2021 nella villa sono state girate molte scene del film "E' stata la mano di dio" di Paolo Sorrentino.

Dove via Camaldoli  51 - Vico Equense (Napoli)

Avellino

  • Palazzo Bruni

Per il secondo anno questa dimora privata di origini seicentesche viene aperta ad un pubblico esterno. Attraverso una visita guidata da parte della proprietà si attraverseranno gli ambienti del pian terreno con visita all'antica cantina, alla cappella, agli ambienti del pozzo e della cisterna, sarà inoltre aperto il giardino di impianto all'italiana. Si passerà poi agli ambienti del piano nobile con l'antica cucina maiolicata, i saloni e la biblioteca.

Dove via San Nicola 4 -  Montella (Avellino)

  • Palazzo Ducale Pignatelli della Duchessa

Saranno visitabili gratuitamente il cortile, il giardino al piano terra e alcune sale del piano nobile, non interessate da eventi del giorno, accompagnati da Costantino Ricci. Il Palazzo Ducale, inizialmente provvisto di una torre quadrata,fu ammodernato nell'ottocento, quando la Dimora divenne una comoda residenza in pianura dei duchi Pignatelli della Leonessa proprietari del castello di epoca normanna, che sorge nella parte alta di San Martino Valle Caudina, in provincia di Avellino. Presenta una facciata semplice che prospetta sul Corso Vittorio Emanuele ed è costituito da un piano terra e un primo piano. L'ingresso principale, sormontato dallo stemma Pignatelli, conduce al suggestivo cortile giardino con peschiera centrale e antiche piante ornamentali. Sulla sinistra, un'ampia scala, preceduta da un portico a due arcate, conduce al piano nobile. Nella lapide affissa nel portico, sono segnati i "dazi" che la famiglia percepiva per il mantenimento e la sorveglianza della vicina via Appia. L'affascinante infilata di saloni dell'appartamento al primo piano, tutti arredati con mobili antichi e dipinti di famiglia, ruota intorno al cortile giardino, regalando piacevoli vedute panoramiche godibili proprio dalle finestre e dai balconi di questi ambienti.

Dove Corso Vittorio Emanuele 42 San Martino Valle Caudina 83 (Avellino)

Orario visita 10-13 - 14:30-17:30
Per prenotazioni:  3385456575

Caserta

  • Palazzo Cocozza di Montanara

Saranno visitabili gratuitamente il giardino e l'orto di Palazzo Cocozza di Montanara con prenotazione obbligatoria presso sede centrale ADSI. L'orario di partenza delle visite per gruppi non superiori a 20 persone, è: ore 10, ore 11, ore 12, ore 16, ore 17. La Dimora fu edificata nel XV secolo come avamposto militare con torre di avvistamento dalla famiglia della Ratta, conti di Caserta, è passata poi ai marchesi Cocozza di Montanara che ne fecero una Dimora di campagna. Vanta un giardino di 10.000 metri che fu scelto dal regista Pier Paolo Pasolini nel 1970 per ambientarvi la novella di Boccaccio Caterina e l'Usignolo per il film Decameron

Dove via Parrocchia 2 - località Piedimonte di Casolla - Caserta

  • Palazzo Lanza

Sarà possibile visitare gratuitamente e senza prenotazione il cortile principale e i cortili interni. Il palazzo, situato nel centro di Capua, è dal 1453 dimora della famiglia Lanza patrizia della città, e contiene un importante archivio storico. Nel 1731 Beatrice della Ratta, vedova di Carlo Lanza, volle erigere in casa l'oratorio privato, concesso da Papa Benedetto XIII Orsini, dove sono custodite alcune reliquie di Santi, tra cui quella di Sant'Alfonso Maria de' Liguori.

Dove via Corso Gran Priorato di Malta 25 - Capua (Caserta)

Orario visite 10-13 e 14:30-17:30

Salerno

  • Borgo Riccio

Borgo Riccio ospiterà i visitatori gratuitamente nel suo giardino terrazzato con piscina e vista sulle colline del Cilento, sarà inoltre possibile entrare nel salone di Casa Alta e ammirare il prezioso presepio artistico, chi avrà piacere potrà ascoltare la storia della sua composizione con la raccolta dei pastori confezionati nei secoli scorsi dagli artigiani di San Gregorio Armeno. Orario delle visite con prenotazione 10:00/16:00. Sarà anche possibile una degustazione di vini del Cilento con un costo di 5 euro a calice.

Dove  Strada Provinciale 86 -  Torchiara (Salerno)

  • Torre Volpe

Saranno visitabili gratuitamente gli interni della Torre e il giardino accolti dai proprietari in gruppi di circa 10 visitatori per volta, gruppi che si formeranno in sede. Non è necessaria la prenotazione perché i proprietari preferiscono gestire in autonomia gli ingressi, ma chi lo desidera può inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., lasciando un proprio recapito telefonico.

Dove Torre Volpe - vico degli Aranci 7 -  Prignano Cilento (Salerno)

Per informazioni: Associazione Dimore storiche italiane

Donatella Alonzi
Author: Donatella Alonzi
Giornalista professionista e videomaker. Animalista convinta, mamma di Lucia e di Bella, la sua buffa cagnolina.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER